Home \ News e eventi \ Le risposte di ASSO al mondo delle imprese e dei professionisti per una “economia di persone e per le persone”

Le risposte di ASSO al mondo delle imprese e dei professionisti per una “economia di persone e per le persone”

Le fasi recessive che hanno colpito l’economia italiana a partire dalla crisi del 2008 non hanno modificato i tratti salienti delle caratteristiche strutturali del sistema produttivo italiano.

Lo dicono le ultime statistiche ISTAT, dimostrando, numeri alla mano, come il nostro Paese continui ad essere caratterizzato dalla preponderante presenza di microimprese: ci sono, infatti, circa 4milioni 500mila aziende la cui dimensione media è minore di 4 addetti. In pratica, in Italia, secondo l’ISTAT, esistono 72 imprese ogni 1000 abitanti contro una media europea di 1 impresa ogni 47,8 abitati, per una dimensione media di 5,8 addetti. Le piccole o piccolissime imprese rappresentano il 95% del totale delle unità produttive e impiegano circa 7,8 milioni di addetti. I liberi professionisti, invece, in Italia sono circa 1 milione e mezzo, 17 ogni mille abitanti, mentre in Europa ve ne sono 11 ogni mille abitanti e rappresentano il 6% degli occupati nazionali.

Pochi numeri per capire come la peculiare realtà economica del nostro Paese continua a fondarsi ancora sulla piccola imprenditorialità e su un tessuto di professionisti spesso non rappresentati e non supportati. Da qui vuole partire ASSO (Associazionismo Sindacale Solidale Organizzato),Confederazione datoriale che lo scorso 23 gennaio si è riunita a Bologna per la sua prima Assemblea Nazionale.

Nonostante le importanti e storiche Organizzazioni datoriali nazionali presenti sul territorio, la voce delle piccole imprese e dei professionisti tarda ad arrivare ai “piani alti”. L’obiettivo di ASSO va al di là della semplice rappresentanza, è più concreto e solidale: sostenere, informare, tutelare, proteggere le imprese da aggressioni, rigidità, cavillosi adempimenti, competizioni che nascono dallo scontro atavico, ma ingiustificato, tra Stato ed Imprese, tra Sistema bancario ed Imprese, tra Fisco ed Imprese, generando spesso drastiche e amare conclusioni che continuano a pesare sul Paese e soprattutto sulla vita di tante persone. Tutto questo, oggigiorno, occupa gran parte del tempo di imprenditori e professionisti e toglie loro la giusta serenità e creatività necessaria per stare su un mercato sempre più competitivo ed esigente.

Prima di pensare ai grandi progetti di internazionalizzazione e digitalizzazione – commenta il Dott. Diego Pizzicaroli, Presidente ASSO –, che pure sono importantissimi, bisogna considerare che le nostre imprese si scontrano ancora oggi con la difficoltà di accedere al credito, con una tassazione che e’ la più alta al mondo, con un mercato del lavoro sempre più precario che manca di figure specializzate, con figure – invece – specializzate ma non riconosciute. ASSO vuole portare più informazione nelle aziende, vuole sostenerle attivamente partendo dalla concretezza dei problemi, unendo le forze e mettendo le proprie esperienze al servizio gli uni degli altri, perché siamo convinti che sia indispensabile per far ripartire la piccola impresa italiana, la vera base che sostiene l’intera economia nazionale”.

ASSO ha quindi strutturato dei Dipartimenti specifici, affidati non solo a professionisti riconosciuti per la propria competenza ed affidabilità ma, come ha sottolineato il Presidente Pizzicaroli “affini umanamente e che hanno sposato l’idea di una economia solidale e più prossima alle persone”. Questi professionisti sono stati messi a Capo dei primi strutturati Dipartimenti: il Dipartimento Affari e Finanza, affidato al Professor Avv. Carmine Ruggiero; il Dipartimento di Tutela-Criticità Bancarie, assegnato all’Avv. Vincenzo Cancrini; il Dipartimento Finanza Straordinaria, coordinato dal Comm. Dott. Angelo Paletta e il Dipartimento di Tutela-Criticità Tributarie, retto dal Dott. Celestino Bottoni.

La neonata ASSO può già contare sull’adesione di 8 Associazioni e 4 Confederazioni nazionali di imprese e professionisti con migliaia di iscritti, fra cui ANCOT (Associazione Nazionale Consulenti Tributari),CONIPI (Confederazione Nazionale Investigatori Privati Italiani) e ASSIMEA (Associazione Nazionale delle Imprese),ma sono già numerose le imprese che, anche in forma singola, guardano alla Confederazione con grande interesse.

Ha anche già iniziato a far sentire la propria voce e, su richiesta e sollecitazione della CONIPI, ha proposto la presentazione di un disegno di legge sulla disciplina della professione di investigatore privato, che non è regolamentata – e pertanto non gode di alcuna tutela – nonostante nel nostro Paese ci siano oltre 2.500 professionisti ed oltre 60.000 addetti.

E non solo. ASSO è anche promotrice dell’istituzione di un Albo professionale per musicisti. In Italia sono circa 4,6 milioni i musicisti, riconosciuti a livello internazionale per preparazione, ma che ancora oggi fanno parte di quel mondo del lavoro ancora troppo “precario”. In questo ambito, il Dipartimento Tutela della Cultura di ASSO, affidato al Maestro Direttore Ildebrando Mura, è unico a portare avanti la richiesta di istituzione di un Albo, incredibilmente ancora mancante.

Qui sta la differenza fra ASSO e le altre Associazioni e Confederazioni d’impresa: una visione “globale” della realtà nazionale che ha portato alla creazione di Dipartimenti estranei al mondo delle rappresentanze sindacali-datoriali ma di grande importanza per l’economia del nostro Paese, come il Dipartimento Tutela della Salute e il Dipartimento Tutela della Cultura.

Ma i nodi cruciali per imprese e professionisti rimangono ancora legati al mondo del credito, del fisco e della finanza, che ASSO intende affrontare in modo concreto e soprattutto risolutivo. Uno di questi argomenti, forse tra i più delicati, e’ stato affrontato dall’Avv. Cancrini nel corso dell’incontro di Bologna, parlando «della perdurante violazione del divieto di anatocismo che caratterizza tutti i piani di ammortamento c.d. “alla francese”, nascondendosi in un abile sistema di calcolo che computa gli interessi “giorno su giorno” e non “giorno per giorno”. Una parte di Giurisprudenza caparbia, si rifiuta ostinatamente di accogliere questo dato scientifico incontestabile, nonostante varie pronunce della Cassazione. È importante – ha concluso l’Avvocato Cancrini – che si faccia informazione all’interno delle aziende, che si agisca per tempo, in quanto è vitale far sapere che gli abusi bancari si possono combattere solo attraverso la profonda conoscenza del Sistema Giuridico e della Matematica finanziaria».

Sempre in ambito di informazione alle Aziende, nel suo intervento, il Dott. Paletta, ha sottolineato la necessità di far conoscere alle imprese le “opportunità offerte dagli strumenti finanziari innovativi e alternativi, della finanza agevolata e dei fondi europei, strumenti che negli ultimi anni hanno fatto numerosi passi in avanti, ma sono, comunque, ancora poco utilizzati dalle aziende italiane”.

In questo contesto si inserisce la creazione di ASSO Academy, una piattaforma in cui manager, professionisti e imprenditori potranno trovare risposte e formazione per fare quel “salto culturale” necessario per cercare e creare soluzioni adatte al proprio tipo di azienda.

Altri articoli

Trasferta piemontese per ASSO

Trasferta piemontese per ASSO

Vi invitiamo tutti, sabato 11 maggio a Torino, in uno dei suoi luoghi più iconici, lo storico Caffè Platti in Corso Vittorio Emanuele II, 72 per parlare di imprese, di lavoro, di sviluppo economico, di futuro e di molto altro. Lo faremo insieme ad Andrea Tronzano,...

Impresa Domani

Impresa Domani

La nostra Confederazione, nella persona del Presidente Diego Pizzicaroli insieme al nostro Professore Angelo Paletta, parteciperà alla tappa romana della serie di incontri “Impresa domani – Un piano industriale per l’Italia” che il Partito Democratico sta portando...

Dialogo con le istutuzioni

Dialogo con le istutuzioni

Cari amici, continua e si amplifica il nostro dialogo con le Istituzioni. 🤝 In questi giorni, siamo stati convocati dalla XI Commissione Lavoro pubblico e privato, della Camera dei Deputati, per esprimere le nostre considerazioni, le nostre osservazioni, nell’ambito...

Associazionismo - Sindacale - Solidale - Organizzato

Via Ludovisi 16 - 00187, Roma
Tel. 06 902 888 08
info@confederazioneasso.it

P. IVA/C.F.: 96452300583

SERVIZI
Criticità Tributarie
Criticità Bancarie
Assicurazioni e Garanzie
Internazionalizzazione
Finanza Straordinaria